In queste ultime due settimane ho avuto la sfortuna di mandare in assistenza ben 3 prodotti Iomega IX2-200, mi si e’ rotto un disco al mio IX4-200d ed un IX2-200 non ne voleva sapere di partire ma essendo fuori garanzia  ho potuto fare poco con i tecnici Iomega.

Da questa esperienza ho imparato due cose :

  • Non mi piacciono piu’ i prodotti Iomega …
  • Adesso so come ripristinare il firmware di un IX2-200

La seconda cosa che ho imparato infatti e’ l’argomento principale di questo articolo.

Il problema dell’IX2-200, quello che non voleva partire era infatti che i dischi si erano rotti e all’accensione si sentiva il classico clank sordo, il led bianco cominciava a lampeggiare velocemente e l’unita’ non veniva riconosciuta in rete.

Il sistema operativo che a questo punto non so se per furbizia o per necessita’ tecnica e’ stato messo in una partizione da 2Gb in testa agli hard disk che non partivano quindi non veniva semplicemente caricato.

Ora, posso capire che per velocizzare l’OS o per risparmiare in qualche chip di memoria si adotti l’HDD per il firmware del NAS ma in caso di malfunzionamento di entrambi i dischi ci deve essere una soluzione di ripristino.

Sul sito ufficiale IOMEGA non c’e’ nulla che aiuta a ripristinare il firmware di un NAS con entrambi i dischi rotti e dal supporto tecnico in pratica mi hanno detto ciccia.

Se per caso abbiamo deciso di fare un upgrade dei dischi, che ne so da 1tb a 2tb non possiamo farlo perche’ sempre il sistema operativo e’ montato sulla prima partizione del disco e non vi sono procedure ufficiali.

Questa cosa non e’ accettabile, se scade la garanzia del prodotto dobbiamo sperare che MAI si rompano i dischi simultaneamente altrimenti non c’e’ modo ufficiale di rimettere su il NAS.

Spulciando la rete ho scovato questo workaround che ha funzionato …

Di cosa abbiamo bisogno

  • Firmware decriptato ix2-200 Cloud Edition Firmware 3.1.12.47838 scaricabile da SendSpace o RapidShare*
  • Penna USB con 2Gb ed un indicatore LED di funzionamento **
  • Adattatore SATA / USB
  • Stuzzicadenti ***
Come si procede
  • Se state montando dischi nuovi magari di dimensioni maggiori e’ tutto okay. Diversamente dovete cancellare le partizioni presenti sugli Hard Disk (utilizzate un adattatore SATA / USB) ed uno dei tanti software per la gestione delle partizioni
  • Inserite nuovamente i dischi negli alloggiamenti 1 e 2
Preparazione Penna USB
  • Formattare la USB Pen Fat32 (anche la formattazione veloce va bene).
  • Creare sulla USB Pen una cartella chiamata emctools all’interno della quale bisogna creare una cartella chiamata ix2-200d_images (avete quindi un percorso assoluto del tipo x:\emctools\ix2-200d_images)
  • Copiare il file ix2-boot.tgz scaricato nella cartella ix2-200d_images
Aggiornamento Firmware
  • Se accesa, spegnete l’unita’.
  • Scollegare il cavo ethernet
  • Inserire la USB Pen in una porta USB
  • Inserire lo stuzzicadenti nel foro reset
  • Inserire lo spinotto di alimentazione
  • A questo punto si accende il NAS, dopo pochi secondi si accende il led bianco che comincia a lampeggiare. Dopo circa 30 secondi si sente il rumore degli HDD che partono, continuando a premere il reset aspettare circa 1 minuto finche il led bianco rimane fermo.
  • Aspettare finche il led della penna USB comincia a lampeggiare e rilasciare il tasto reset. Il NAS comincera’ la fase di decompressione dell’immagine del firmware e successivamente la installera’ sugli HDD. Fatto questo il sistema si spegne automaticamente.
Post aggiornamento
  • Scollegare la USB Pen
  • Ricollegare il cavo ethernet
  • Riaccendere il NAS
  • All’accensione il NAS parte con la ricostruzione del RAID che impiega parecchio tempo ma comunque la GUI deve essere raggiungibile via browser. Qualora questo non fosse possibile bisogna cancellare il contenuto della cartella x:\emctools\ix2-200d_images\temp e ripetere l’operazione di aggiornamento firmware.

A me l’operazione di aggiornamento e’ andata a buon fine alla prima prova, dopo aver riavviato il NAS ed aspettato che ricostruisse il raid ho scaricato l’ultima versione del firmware ed ho proceduto con l’aggiornamento.

Risultato finale

Ho un nas perfettamente funzionante con dischi di capacita’ doppia rispetto al modello originale (ho usato 2 x WD20EFRX da 2tb) ed ho la nuova versione del fimware (attualmente versione 3.2.6.21659).

Link fonte originale : Upgrading Iomega ix2-200 to Cloud Edition

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

This article has 173 comments

  1. emilio Reply

    Buon giorno sig Alberico,
    per il mio 60° compleanno mi sono regalato una unita di storage Iomega Ix 2, era mia intenzione collegarla via cavo al router di casa in modo tale da salvare su questa unitaà tutti i documenti di casa e le lezioni del politecnico per mia figlia. Ho anche scaricato e stampato i relativo manuale, annotando utenti, pasword e quant’altro, non ho copiato nessun documento e poi stupidamente mi sono detto proviamo a fare un reset di sistema e vediamo se ripristina.
    Mal mi incolse , la macchina dopo un avvio regolare quindi led bianco acceso fisso presentava quello rosso lampeggiante (da manuale : drive not ready, busy, formatting drive, resetting to default settings, ecc ecc.) ho pensato che la formattazione di due unita da 1 TB avesse bisogno di parecchio tempo e ho lasciato proseguire il tutto, ma dopo due giorni era ancora li a “ravanare”. A quel punto ho inviato una richiesta di aiuto al sito del produttore, pur essendo stati molto solerti e gentili i tecnici non hanno saputo darmi indicazioni valide in merito. Il Suo articolo è stto come la manna dal cielo,
    Al momento sto seguendo le Sue indicazioni , La terrò informato dei risultati e grazie ancora

    • alberico schiappa Reply

      Mi farebbe molto piacere se riuscisse a recuperare l’unita’. Per me e’ stato cosi, adesso ho un IX2-200 Cloud Edition da un IX2-200 che ormai il supporto tecnico mi aveva dato per spacciato. Ho comprato due dischi nuovi WD RED 1Tb e ripristinato l’OS …

      • emilio Reply

        ho quasi terminato la formattazione del primo HD , per questa sera dovrei avere due unita pronte, se domani gli impegni di lavoro non sono troppo pesnti in serata spero di poter provare , a presto.
        emilio

  2. roberto catalano Reply

    Buongiorno Sig. Alberico, ho apprezzato l’articolo e considerando che ho un Iomega ix4 200d con 2T ( 4x500Gb) hard disk, e la terza unità è rotta tanto che si è accesa la luce rossa lampeggiante, chiedevo se seguendo la stessa procedura, ma scaricando il file che gentilmente potrebbe indicarmi, potevo montare 4 hard disk da 2T , WD Red per intenderci, e aggiornare il firmware alla versione Cloud.
    Grazie anticipatamente
    roberto

  3. alberico schiappa Reply

    Anche io ho un ix4-200 con 4HDD da 1Tb che ha fatto parecchio capricci ultimamente e sono tentato di fare il passo … il problema e’ che anche se a livello di hardware e software sono estremamente simili le due unita’ io non so dire se il firmware da scaricare possa funzionare o meno su un IX4.

    Se ha 4 HDD per provare puo’ provare a smontare quelli esistenti, numerarli in modo corretto e montare i 4 puliti e provare. Se non dovesse funzionare basta rimettere gli HDD per come erano prima e tutto ritorna al proprio posto.

    Ho letto diverse guide per esempio per un Lacie a cui voglio cambiare l’HDD da 500GB e mettere uno da 2Tb che basta clonare l’hard disk e poi cancellare la partizione dati. In genere i software permettono di ricrearla.

    Per cui l’altra prova ma credo sia piu’ complessa sarebbe quella di ricreare il raid5 dell’ix4 su una macchina con linux (ci sono tante guide per farlo) e poi clonare questo raid su un altro raid (?) mi sembra un po’ macchinoso.

    Comunque vedo di fare qualche ricerca e posto qui in commenti i risultati.

    p.s. la prova di smontare gli hard disk comunque secondo me puo’ essere fatta senza problemi.

  4. Francesco Novelli Reply

    Ho esattamente lo stesso problema esposto ma, anziché un NAS ix2-200 ho il vecchio modello ix2.
    Sai per caso se é disponibile il boot anche per questa unitá oppure se é compatibile quello che hai postato?
    Grazie,
    Francesco

    • alberico schiappa Reply

      … beh! se non parte cosi’ come’e’ fare una prova su un altro HDD e’ solo questione di una mezz’oretta e 0 euri.

      Io fortunatamente avevo lo stesso hardware, sinceramente non credo vi siano particolari differenze anche rispetto all’IX4-200 ma non lo sapremo finche’ non si prova. Sul mio IX4-200 sicuramente non faccio nessuna prova visto che lavora egregiamente “adesso” …

      Facci sapere se fai la prova ed il suo esito ;)

      • Francesco Novelli Reply

        Ti ringrazio per l’interessamento.
        Smanettando un pó con ricerche di google ieri ho provato questo sito:
        http://blog.bruteforcetech.com/archives/329
        ove sono state uploadate delle immagini di dischi del NAS ix2, contenenti la partizione del S.O.
        Sono quindi riuscito a ripristinare il device.
        Il download da tale sito era molto lento e ho dovuto usare un download manager.
        Casomai se ritieni possa interessare posso uploadare i file su servizio hosting in modo che li puoi aggiungere a questa pagina.
        Unica pecca bisogna attaccare uno o tutti e due i drive direttamente a un pc tramite cavo SATA e usare un disco do boot di Acronis, perché le immagini sono in formato .tib
        Grazie,
        Francesco

        • alberico schiappa Reply

          Ti ringrazio per l’intervento … si in effetti clonare le partizioni con trueimage di hdd funzionante per poi replicarlo su altri e’ una opzione valida … l’ho fatto con un LACIE Ethernet Disk portandolo da 500GB a 2GB.

          Quello che mi da veramente i nervi e’ che un prodotto di un brand importante come IOMEGA debba lasciare a piedi le persone in questo modo …

          Ho avuto modo di provare i QNAP dopo le ultime vicissitudini con gli IOMEGA e posso solo dire una cosa …

          Sono due mondi diversi, pensavo al mondo IOMEGA come ad un mondo professionale soprattutto dopo l’aquisizione da parte di EMC ma devo dire che QNAP e’ nettamente superiore.

          Detto questo, certo, se pubblichi questi files possono sicuramente essere utili ad altri sfortunati come noi che debbono arrangiarsi perche’ hanno comprato un prodotto scadente.

  5. Francesco Reply

    io ho lo stesso problema ma non ne vengo a capo, dischi puliti senza partizioni e usb inserita nella porta frontale, eseguita la procedura ma non carica. su 2 nas…possibile?

  6. Anttonio Reply

    Anche io sto cercando la “defibrillazione” del mio Ix2-200 ma nonostante stia col tasto reset pigiato passano i minuti e nisba … Ho provato per evenienza anche con due vecchi dischi da 80GB ma niente …

    Per Francesco … non si poteva ripristinare i file Tib da Windows senza usare il disco di Acronis??

    Antonio

      • winlab Reply

        Funziona! IX2-200 con entrambi i dischi da sostituire. Ho installato due barracuda da 2tb nuovi senza partizioni. ho seguito la tua procedura passo passo (il firmware da RapidShare non si scarica ma da SendSpace si). Unica differnza nella procedura di aggiornamento firmware è che ho rilasciato il tasto reset quando ha cominciato a lampeggiare il led della chiavetta usb senza aspettare che il led bianco diventasse fisso (non smetteva mai di lampeggiare!). Ora è perfettamente funzionante. Grazie!

        • Antonio Reply

          OK Dimmi subito dove hai preso il Firmware che non voglio demordere … ho trovato un disco da 500 GB, uguale ai suoi deceduti, e voglio riprovare ..

          Grazie

  7. Fausto Reply

    Ciao, io dovrei decriptare un firmware per l’ix4-200… come hai fatto a decriptare quello dell’ix2…? sono disperato…
    Grazie

    • alberico schiappa Reply

      Non c’e’ nulla da decriptare, devi solo scaricare il file da Sendspace e seguire la procedura come descritta … scarica file > crea cartella su penna usb > copia file > inserisci penna usb in ix2 > accendi IX2 tenendo conto dei LED

  8. Federico Reply

    Ciao Alberico,
    intanto grazie per l’articolo! Non si trova granché in rete su questo argomento. Poi passiamo ai guai: io ho un problema che, credo (anzi: spero), sia meno grave di quello che hai avuto tu, ma ho praticamente zero knowledge in fatto di nas.
    Il mio capo mi ha dato uno Iomega ix4-200d (4 dischi da 2TB ciascuno) problematico e fuori garanzia, chiedendomi se è possibile (che significa se riesco) a ripararlo. Il problema è questo: poco dopo averlo acceso, si sente il tipico clack di un HDD danneggiato e si accende il led rosso in alto (quello a fianco del triangolo), e dal display leggo che gli hard disk 1 e 2 sono mancanti. Però accedendo da browser alla pagina di amministrazione, nella gestione dischi vedo chiaramente che il disco 1 è offline, mentre il disco 2 sembra funzionare correttamente.
    Ora vorrei capire se ciò è dovuto al raid o se effettivamente sono da sostituire ambo i dischi. Dopodiché vorrei sapere se è possibile sostituire il/i disco/i danneggiato/i e riconfigurare da zero il nas, ed eventualmente come fare…

    Grazie in anticipo.

    • alberico schiappa Reply

      Il mio consiglio e’ questo :
      1) copiare quanto prima i dati in altra posizione
      2) spegnere il nas e montare un nuovo disco da 2tb (consiglio i WD RED) dove il nas ti dice che si e’ rotto (mi sembra di capire il numero 1) …
      3) riaccendere il nas ed aspettare che finisca la procedura di rebuild del raid
      4) mantenere sempre un HDD da 2tb nelle vicinanze per sostituirlo appena il nas dice che e’ offline un altro HDD

      • Federico Reply

        Grazie mille, proverò a farlo appena avrò i 2 hard disk nuovi. Ma quindi se gli hard disk sono di marche o modelli differenti non c’è problema? L’importante è che le capienze siano tutte uguali, giusto?

        Ultima cosa: il rebuild del raid5 è automatico? Una volta sostituito/i lo/gli hard disk difettoso/i accendo l’ix4 e fa tutto da solo?

        • alberico schiappa Reply

          In linea teorica si ma sarebbe meglio averli tutti uguali. Ti ho parlato dei WD RED perche’ nascono specificatamente per i NAS ma ho dato una risposta con un po’ di leggerezza perche’ in effetti ti ritroveresti con 2HDD che lavorano in modo differente rispetto a quelli che hai dentro. Comunque se trovi lo stesso modello di quelli che hai dentro (mi sembra siano Seagate Barracuda LP) sicuramente e’ meglio, altrimenti dammi il modello che vediamo quale HDD in commercio si avvicina di piu’ come caratteristiche.

          • Federico

            Sì, sono Barracuda LP, ma sto pensando di sostituirli tutti e 4: questo nas è stato utilizzato come storage per i backup del server, per cui temo che i frequenti cicli intensivi di lettura/scrittura in fase di backup abbiano logorato parecchio tutti gli hard disk: a questo punto compro 4 WD RED e riciclo i due Barracuda ancora funzionanti in due box usb per usi meno “elevati”, finché durano…

          • alberico schiappa

            si ma questa operazione falla sostituendo 1 disco per volta altrimenti succede un casotto … iomega mette in testa agli hdd il software di gestione del nas quindi cambiali in sequenza dopo aver fatto rigenerare il raid

  9. Gianluca Reply

    Ho un problema con uno storecenter ix2 2tb.
    Led bianco lampeggiante.
    Pensate ci siano possibilità di accedere ad un disco e copiare i dati prima di procedere alla sostituizione dei dischi?

    • alberico schiappa Reply

      Il nas non e’ visibile da rete? Prova a spegnere, smonta 1 disco e prova ad accedere se non funziona rispegni rimetti il disco e togli l’altro e prova ad accedere. Se riesci a salvare i dati ok allora basta ripristinare il disco rotto e si ricostruisce il raid. Se la partizione in cui e’ presente l’os del nas e’ danneggiata puoi provare a montare il disco in ambiente linux (vi sono tante guide online su come fare)

  10. M-Z Reply

    Ho visto che ormai sei un esperto di di storage iomega ed io ho un problema.

    Questo e’ il messaggio che mi da il mio ix4-200 (4 nuovi dischi con dati esistenti aggiunti al dispositivo Iomega StorCenter).

    Ho proceduto alla ricostruzione del raid, questo e’ quello che dice nel registro eventi. (È stato richiesto il ripristino dell’unità.)

    Il problema si e’ presentato con il guasto dell unità 1, ma, dopo averla estratta e reinserita, il sistema e’ ripartito ma non ha riconosciuto il raid.

    Cosa posso fare secondo te ???

    Grazie per la risposta.

    • alberico schiappa Reply

      Accipicchia :( hai provato a rimettere il disco 1 o non parte proprio ?! Se metti un altro disco parte? Io ho estratto dati dal mio IX4-200 mettendo i dischi su un pc ed usando NAS Data Recovery http://www.runtime.org/data-recovery-products.htm … poi ho ripristinato il NAS e riportato i dati. Attualmente per me Iomega IX4-200 sta’ come disco di rete per file temporanei nel senso che se si rompe non piango cinese. Questa esperienza con gli Iomega mi ha insegnato ad abbandonare totalmente Iomega. Ho abbracciato QNAP e non credo tornero’ sui miei passi.

  11. M.Z. Reply

    Ti ringrazio per la risposta….
    Questa mattina ho avviato la ricostruzione ed e’ ancora li che macina…..
    Speriamo non faccia la farina…..

    Prossimo tentativo ascolterò tuo consiglio.

    Pensi sia meglio utilizzare Linux oppure va bene anche Windows ???

    Ti pongo la domanda perché ho letto su vari forum che la pratica più seguita è LINUX…

    Non vorrei che Windows scriva qualche castronata sulla FS dei dischi rendendoli BRIKS !!!!

    Ciao e grazie ancora …

    • alberico schiappa Reply

      Allora, se ti dovesse partire in modo corretto io metterei comunque i dati in sicurezza … poi decidere se cambiare ad uno ad uno i dischi con nuovi o lasciare cosi.

      Io per il software ho usato inizialmente il live cd di Runtime : http://www.defaultuser.net/come-recuperare-i-dati-dal-proprio-hard-disk/#.UdHEyPl90S0

      Quando ho visto che c’era la possibilita’ di recupero mi sono azzardato sotto windows ed ha funzionato tutto bene ma tanto ero all’ultima spiaggia visto che sotto linux (senza il live cd) provando con una marea di procedure trovate in rete non ero riuscito a montare il raid.

      Cmq. consiglio spassionato per tutti *** non usate piu’ Iomega ***

  12. Walter Reply

    ciao a tutti, sono un possessore di ix2-200 2T vecchio modello del 2009/2010 pre cloud serie.
    Scatolotto usato pochissimo e direi fortunatamente…già dopo 5 mesi dall’ acquisto ho sostituito un hdd (velocemente e senza pagare 1 euro) per scoprire qualche mese fa che la serie dei miei hd seagate ha problemi di firmware e blocca le testine.
    Pazzesco !!!!!!!!!!!!! notizie uscite in rete due /tre anni dopo la commercializzazione.
    scopro che si tratta dei cari vecchi Maxtor del c###o acquistati da seagate che li ha lasciati in commercio !!
    Ieri tento di aggiornare i dischi da CC32 a CC38 con la stessa procedura di Alberto ma sembra non riuscire … sul sito iomega non parla di staccare il cavo di rete. Potrebbe essere quello il problema ?
    Potrebbe essere un azzardo il tentativo di passare a WD red o green ?? … o sarebbe impossibile con due dischi contemporaneamente ??
    Provo a chiederlo a voi perché da iomega …. tutto tace. Il mio dispositivo non è più in garanzia!

    per la cronaca …. ho altri 2 hd seagate bacati con difetto firmware. uno mi ha già lasciato a piedi e dovrò smontare la scheda da quello funzionante per provare a recuperare i dati !!!!
    WD PER SEMPRE, ROTTAMATE I SEAGATE !!!!

    • alberico schiappa Reply

      Se il NAS parte regolarmente io proverei a sostituire prima un disco con magari un WD RED o GREEN, aspetterei il rebuild del raid e cambierei l’altro. Se tutto funzionasse in modo ottimale userei infine i vecchi dischi come ferma porte quando c’e’ troppa corrente d’aria :)

      p.s. Dimenticavo, se tutto va in malora il tuo pre cloud puo’ essere comunque trasformato a cloud edition con la procedura descritta sopra perche’ con me ha funzionato egregiamente :)

      • Walter Reply

        … al decimo tentativo …
        oggi riprovo, per l’ ennesima volta, la procedura per l’ aggiornamento di firmware da CC32 a CC38.
        ad oggi non ci sono ancora riuscito.
        Meno male che riparte sempre …. nei miei tentativi ho notato che DEVO staccare anche il cavo di rete. Diversamente non procedo in alcun modo … anche ore dopo …
        In tutto questo, il servizio di supporto iomega mi manda solo questionari dopo avermi dato ZERO aiuto !!!!
        mah ….
        a presto

        • alberico schiappa Reply

          … ma hai provato a cambiare i dischi prima uno poi l’altro ? Se provi a far ricostruire il raid prima su un disco e poi con l’altro elimini i Seagate e te ne freghi dell’aggiornamento del firmare …

  13. antonella Reply

    ciao Alberico, sono stata molto polemica con l’assistenza IOMEGA che in altri casi si era dimostata eccellente come Lenovo, ma sul problema “sostituzione disco di un IOmega storcenter ix2-200 pre cloud edition” son tutti vaghi. Io monto due Seagate ST31000520AS e uno solo me lo da come non disponibile e corrotto. Ho quindi salvato tutto dall’altro e ho chiesto all’assistenza se il modello Seagate ST31000524AS unico disponibile ancora in commercio fosse compatibile. Ne loro ne Seagate mi hanno saputo rispondere. Secondo la tue esperienza, prendo quello e provo a buttarglielo dentro senza nessun’altra procedura (aggiornamento firmware) o se facessi un passaggio a due dischi da 2TB seguendo la tua procedura dovrebbe funzionare anche sul mio modello? che dischi WD dici di provare a montare visto che i Seagate di sono rivelati delle ciofeche? ti ringrazio anticipatamente e proporrò il tuo nome a Iomega! :O)

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Antonella,
      il problema principale sta’ nel fatto che devi acquistare dei dischi (che hanno un costo) per fare delle prove …

      Faccio una premessa e ti dico che i dischi nel tempo tendono a rompersi a prescindere dal brand e dal modello quindi il fatto che si sia rotto un disco non e’ un problema “grave” … Diverso e’ il discorso se il tuo Iomega e in garanzia e loro hanno fatto orecchie da mercante, in quel caso il problema c’e’ ed e’ di tipo legale.

      In questo post ho lamentato l’enorme lacuna che Iomega ha nei confronti dei clienti che si vedono costretti a sostituire entrambi i dischi perche’ “non esiste una procedura ufficiale di recupero del firmware”. Loro dicono se e’ in garanzia ci pensiamo noi, diversamente te la prendi in quel posto e questa e’ sbagliato in assoluto. Se ti si rompe un hard disk ad un pc dopo che e’ scaduta la garanzia, se non hai fatto i cd di ripristino e chiami il supporto tecnico ti dicono che puoi anche cambiare l’hdd da chi ti pare ma se vuoi i cd di ripristino costano un tot. Anche se quest’altra cosa mi fa incavolare, per lo meno ha un senso …

      Tornando al tuo problema, tendenzialmente ti direi questo, se l’unita’ e’ funzionante ma si e’ rotto solo un disco proverei a cambiarlo con uno nuovo analogo o quanto meno similare come caratteristiche. Diversamente se proprio non vuole partire piu’ farei un upgrade di dischi e quindi farei la procedura sopra descritta.

      Tieni presente che prima o poi ti si rompera’ (ed e’ normale) anche l’altro disco, a quel punto avrai la stessa identica situazione attuale.

      Se invece vuoi fare un upgrade a prescindere acquista 2 WD RED e vai sul sicuro, nascono specificatamente per questo ambiente e non costano molto.

  14. Dario Reply

    Ciao, sembra proprio la guida che fa per me, solo che i due link per scaricare il firmware non funzionano! Non è che esiste qualche mirrior?

    Grazie!!

      • Darop Reply

        Come non detto, la chiavetta lampeggia 5 secondi e poi smette.
        Ho provato con più chiavette ma non c’è verso di farlo andare :(

          • Dario

            Alla fine ce l’ho fatta, è stato un calvario ma è andata.

            Se a qualcuno potesse servire, dopo aver provato più e più volte con diverse chiavette, ho trovato la soluzione.

            In pratica ho dovuto scompattare a mano il file ix2-boot.tgz e metterne il contenuto all’interno di una nuova directory chiamata temp (il percorso completo x:\emctools\ix2-200d_images\temp) e poi ho rieseguito la procedura; così è andato alla prima!

            Grazie ancora, meno male ho trovato la tua guida!

    • Walter Reply

      ciao Dario, mi confermi di aver capito il percorso che hai modificato sulla chiavetta ??
      (lettera chiavetta usb):\emctools\ix2-200d_images\temp\preimage.sh
      ti rimane così, giusto ???

  15. Matteo Reply

    Ciao, vorrei provare la procedura ma purtroppo non riesco a scaricare il file da filedropper, è già stato cancellato?

    Grazie
    Matteo

  16. Marco Reply

    Ho effettuato la procedura descritta, riporto la mia esperienza che é però tutt’altro che positiva, questo dispositivo se prima mi lasciava perplesso, adesso ancor di più.

    Per prima cosa, avendo un bel po’ di dati sui dischi originali da 1 Tb, ho deciso di fare la prova con 2 dischi da 300 Gb che avevo a portata di mano, riservandomi eventualmente di aggiornare i dischi originali o riservandomi la possibilità di ritornare al pre- cloud edition.
    Ho provato più e più volte in situazioni diverse, prendendo spunto dalle diverse esperienze sopra riportate e alla fine sono riuscito ad installare in firmware avendo un solo disco sul NAS, nello slot 1 e con la chiavetta infilata nella USB posteriore in basso e con su sia l’immagine compattata sia decompressa nella cartella \temp. Il led bianco davanti non é mai rimasto acceso fisso.
    Ho poi messo il secondo disco, aggiornato all’ultima versione di firmware, fatto diversi test, creato il raid, smontato il raid, ecc.
    In linea di massima funziona tutto correttamente meno che lo spegnimento dei dischi, provato ad impostare 5 minuti, 15 minuti, ma non si fermano mai.

    Ora, la cosa che più mi lascia perplesso é che quando ho deciso di rifare tutto da capo, per vedere se riuscivo a replicare la cosa, non é più stato possibile.

    Ripreparo la chiavetta USB, cancello tutte le partizioni del disco, riprovo ma niente…. é proprio cambiata la sequenza di boot, prima il led blu dei dischi non si accendeva, adesso si, prima non vedevo accendersi i led della porta ethernet, adesso si.
    Sembra che nell’aggiornamento del firmware sui dischi si sia anche aggiornata la procedura di boot e non mi da più fare una nuova installazione.

    La parte peggiore, però, arriva adesso…. rimessi i dischi originali, non toccati, con il sistema originale pre-cloud (2.x.x.xxx….) non partono più! Il dispositivo non li riconosce più!

    Ora posso solo farlo partire con il disco da 300 Gb su cui ho fatto il primo aggiornamento!

    Vostre esperienze in proposito?

    Grazie!

    Marco.

    • alberico schiappa Reply

      … mi sembra molto strano visto che l’OS viene installato sull’HDD. Comunque puoi provare a lanciare su un normale pc un livecd di linux (prova UBUNTU) per leggere il contenuto dei vecchi dischi in modo da poterli salvare su altra posizione. Fatto questo reinstalli il firmware aggiornato sui dischi piu’ capienti in modo da avere il NAS aggiornato alla versione Cloud e ripristini i dati

  17. Marco Reply

    Si, la strada pensavo fosse questa, con Parted Magic ho copiato i file su un disco USB, il problema é che l’installazione del nuovo firmware sui dischi da 1Tb non parte… in verità non parte più su nessun disco, dopo che ho fatto l’aggiornamento la prima volta sui dischi di test, la sensazione che ho é che abbia modificato il boot del ix2-200 e ora non carica più all’avvio il file della chiave USB.

    Installo un disco di test con il nuovo firmware e un disco con il vecchio firmware, sono riuscito a far “migrare” il nuovo firmware sul disco “grande” ma non mi crea la partizione per dati, nel senso che se monto solo questo ultimo carica il firmare ma non é disponibile alcuna partizione per i dati… ci sto ancora lavorando, comunque, vi tengo aggiornato.

    Grazie.

  18. alberico schiappa Reply

    Giusto per tenervi informati, sto’ cambiando i dischi al mio IX4-200 perche’ 2 su 4 sono totalmente cotti e fortunatamente l’ho preso in tempo (almeno spero) … adesso sono al secondo disco cambiato e sto’ aspettando la ricostruzione del RAID. Se non fosse per questo sistema del cavolo che non e’ possibile cambiarli tutti insieme e poi ripristinare il firmware con una procedura precisa sarebbe stato tutto molto piu’ facile e veloce.

    Ancora e ancora complimenti Iomega …

    • Fabry Reply

      Ciao Alberico,

      noi in ufficio abbiamo dovuto “buttare” 2 NAS Iomega Stor Center ix2 (modello con 2 dischi ciascuno da 1TB) perchè non partivano più e uno dei 2 non era più raggiungibile attraverso la rete.

      Sta di fatto che un nas partiva ma riconosceva a modo suo i dischi, nel senso che a volte ne riconosceva 1 e a volte 2 inoltre dava una serie di errori dalla dash board del tipo:

      – Impossibile eseguire la sovrascrittura, l’unità non viene utilizzata.
      – Impossibile inizializzare area di memoria principale.

      ecc…

      Ho eseguito dei controlli sui 2 dischi con il tool di Seagate per l’analisi del disco e con un controllo generico dava già errori e non superava i test.

      Ancora non so e non capisco se siano i dischi partiti o il NAS, ora sto appunto provando la fatidica procedura, procedo a formattare per bene i 2 dischi tutta la notte e domani comincio l’installazione dell’OS da USB.

      Speriamo bene.
      Ciao!!!

      • alberico schiappa Reply

        Ti consiglio di fare la procedura con dischi “nuovi” considerando che il tool Seagate ti da errori sui dischi. I dischi, anche se a 5900 giri dopo un po’ di tempo si rompono anche perche’ la ventilazione dell’IX2 non e’ un gran che. Se i dischi che stai formattando partono e riesci a fare la procedura (ti accerti quindi che il tutto funziona) CAMBIALI comunque con nuovi e fai rinascere il NAS. Ti consiglio WD RED o WD Green :)

  19. Fabry Reply

    Ciao Alberico,

    guarda sicuramente non mi tengo questo NAS, affidibilità pari a zero, sfw di gestione poco sviluppato e obsoleto, sistema disco orrendo.

    Penso prenderò un bel QNAP e sono apposto ad ogni modo ora provo a formattarli e vedere di riuscire a sistemarlo comunque e lo tengo come duplica del backup se funziona.

    Un semplice domanda, i dischi una volta formattati che file system hai impostato per poi ributtarli su sull’ix2??

    Fammi sapere, grazie mille ancora!
    Fabrizio

    • alberico schiappa Reply

      Ma non serve riformattarli, basta che cancelli le partizioni e li testi poi fai la procedura di recupero ed incroci le dita. Per i QNAP ottima scelta sono delle belle macchine :) In alternativa puoi crearti dei mostriciattoli piuttosto potenti con FreeNAS o NAS4Free (sul blog ci sono diversi articoli a riguardo).

      • Fabry Reply

        Ciao,

        di recuperare i file non mi interessa dato che i dischi erano di un cliente ed ora sono miei.

        Ad ogni modo ho eseguito la procedura senza successo:

        – preparato la USB con l’OS all’interno delle cartelle da creare
        – acceso l’unità tenendo premuto il tasto reset con USB collegata frontalmente
        – rilasciato il tasto di reset al momento del lampeggio della USB (il led bianco lampeggia costantemente)
        – si vede che qualcosa copia sui dischi dato che lampeggiano i led blu dei dischi

        Dopo di che tutto tace, led lampeggiante bianco continuo e nessun segno di movimento, collegando l’ethernet non pingo il NAS.

        :(

        Sto provando ora a riscaricare l’OS da dove l’hai linkato tu e riprovo a caricarlo (già provato a cambiare USB Key senza differenze).

        Ciao!

      • Fabry Reply

        Operazione portata a termine!!!!!!! :)

        Sostituendo i 2 dischi con altri 2 Seagate identici dell’altro NAS guasto ho rieffettuato la procedura di installazione dell’OS da USB, collegato la USB sulla seconda porta in basso dietro al NAS, tasto reset premuto, accensione, attesa del lampeggio e quindi read della chiavetta USB e l’ho lasciato fare (il processo dura circa 10 minuti).

        Si spegne di botta, rimosso la chiavetta USB, riacceso il nas, collegato il cavo ethernet e tutto è tornato a funzionare, ping del dispositivo e raggiunta anche l’interfaccia di management.

        Ora sta ricreando il RAID e ci impiegherà parecchio tempo però adesso ho anche il nuovo firmware 3.1.12.47838.

        Purtroppo l’unico problema rimasto è che la ventola di raffreddamento è defunta ma prevedo di sostituirla!!!

        Ringrazio ancora chi ha creato questa discussione e l’utilissima guida!!!
        Grazie anche a Alberico!

        Ciao a tutti!!!!

  20. alberico schiappa Reply

    La sfiga o fortuna vuole che ad un mio cliente si sono rotti entrambi gli HDD dell’ennesimo IX2 ormai fuori garanzia … purtroppo in questo periodo sono stracolmo di lavoro (fortunatamente) ma appena posso voglio riprovare a ripristinare il NAS in laboratorio. Nel frattempo ho gia’ consigliato un bel QNAP :)

    Vi Tengo aggiornati

  21. Fabry Reply

    Era troppo bello per essere vero!!!! :(

    Ho aggiornato il firmware alla 3.2.6.21659, collegato un HD WD esterno tramite usb, ho creato una share nuova e iniziato il processo di copia.

    Dopo nemmeno 15 minuti di copia led rosso lampeggiante con il punto esclamativo!!
    Il disco 1 non viene riconosciuto all’interno dell ix2 -.-”

    Ora dice che la protezione dei dati è a rischio ecc ecc ecc…

    Cosa mi consigli di fare caro Alberico? Eliminare la partizione all’interno e ricreare di nuovo il RAID? Un’altra nottata?

    Comincio ad essere stanco di questi Iomega!

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Fabry, sono d’accordo sul fatto che gli Iomega (almeno questa serie non valgono molto) pero’ ti chiedo una cosa : hai ripristinato il NAS, aggiornato il firmware e fin qui tutto apposto giusto ?!

      Ma i dischi sono quelli vecchi che gia’ c’erano o li hai sostiuiti con quelli nuovi ????

      Per la mia esperienza, ti posso dire che ho a casa 2 (due) NAS IX2 recuperati con questa procedura e mi appresto a recuperarne un 3° di un cliente rotto la settimana scorsa ma l’ho sempre fatto su dischi nuovi.

      Se il disco 1 e’ vecchio BUTTALO e mettine uno nuovo (magari WD Green o WD Red) … aspetti che ricostruisce il raid, spegni, togli il disco 2 e ne metti un altro nuovo ed aspetti che ricostruisce nuovamente il raid. Altrimenti per fare molto prima stacchi entrambi i dischi, ne metti direttamente 2 nuovi e fai la procedura che gia’ sai. Sono sicuro che e’ un problema di rottura di dischi e non di hardware o di software.

  22. Fabry Reply

    Ciao Alberico,

    allora, il NAS è stato recuperato da un cliente che ne aveva 2 identici, uno data l’errore della protezione dei dati mentre l’altro sembrava defunto e non raggiungibile in rete.

    Cosa ho fatto? Ho preso i dischi di quello non raggiungibile in rete e li ho messi sull’altro NAS che dava errori di protezione dati (e quindi dischi andati) all’inizio ha ricostruito il RAID e tutto ok, ho copiato circa 50GB e al 15% come ti ho detto ha cominciato a non trovare più un disco e a dire che la protezione dati e a rischio.

    Possibile che si sia rotto anche uno dei dischi dell’altro NAS che in teorica dovevano essere sani entrambi?!?

    Comunque penso che infatti prenderò 2 WD20EZRX Caviar Green e li butto su così ho anche il doppio dello spazio.

    Il fatto ora è che: mi fido a comprare ora 2 dischi NUOVI e utilizzarli su l’ix2? Siamo sicuri non mi spu…ni anche questi 2 dischi?

    Inoltre segnalo che la ventolina non funziona :( hai qualche soluzione? Devo smontarla e assicurarvi che sia funzionante o è un problema della scheda del NAS?

    Ciao ciao e grazie!
    Fabrizio

    • alberico schiappa Reply

      Se hai testato i dischi prima di metterli nel NAS e poi uno dei due si e’ rotto posso pensare solo a due cose : 1) coincidenza estrema, 2) il NAS rompe gli hard disk.

      Io ho un problema analogo con un IX4-200d a cui si sono rotti 2HDD, l’ho preso in tempo e sostituiti tutti con 4HDD WD RED ma proprio stamattina mi dice che il disco 1 ha problemi. L’ho smontato e testato con il programma WD Datalife Guard Diagnostic che pero’ mi dice tutto ok?

      Quindi ? Boh ! Adesso il mio IX4-200 sta’ ricostruendo nuovamnete il raid, l’ho riacceso ed ha rivisto i dischi … se nei prossimi giorni se ne esce con un’altra di queste storie compro un altro HP Microserver Proliant e mi faccio un NAS con FreeNas con questi dischi nuovi e butto la ferraglia Iomega.

      Per la ventolina se non ricordo male una volta mi dissero dall’assistenza Iomega che si attiva solo quando la temperatura interna tocca i 50° (mi sa di cazzata comunque). Non saprei che dirti, prova a montare la ventolina dell’altro IX2 ed accendilo cosi vedi se gira.

      • Fabry Reply

        Ciao Alberico,

        ti prego non dire che anche l’IX4-200d ha problemi -.-”
        Gli abbiamo sostituito i 2 IX2 con quello!!!

        L’ho configurato giusto l’altro giorno, speriamo duri a lungo!!
        Comunque ho già provato a sostituire la ventolina con l’altro e alimentate direttamente a 12V girano O.o

        Comunque ora provo a fare la procedura sull’altro IX2 e vediamo se come dici tu a 50°C gira…
        Grazie intanto!

        PS. se vuoi aggiungermi su fb mi trovi sotto BBoy England

        • alberico schiappa Reply

          Io ormai non credo piu’ nel brand. In passato ne abbiamo venduti un bel po’ di pezzi, sono ritornati TUTTI!! L’assistenza funziona solo finche’ e’ in garanzia, passata quella stop informazioni. Non esiste una procedura di ripristino ufficiale in caso di sostituzione di entrambi i dischi! Cazzarola, se l’hardware funziona ancora e si sono rotti gli HDD perche’ devo buttare il NAS ??

          Il mio IX4-200 e’ andato 3 volte in assistenza nei 3 anni (se non sbaglio) in cui ha lavorato e sono stati sostituiti 3 volte i dischi. Adesso che stava facendo nuovamente i capricci ho deciso di cambiarli ad uno ad uno con WD RED, ieri mi ha dato di nuovo errore su disco 1.

          Per le ventole credo che si attivino ad una certa temperatura che a detta loro era 50° ma normalmente dovrebbero andare a velocita’ ridotta. Non c’ho mai fatto caso su IX2 ma sull’IX4 parte subito con il NAS

  23. alberico schiappa Reply

    Cazzarola, sono triste, non sono riuscito a resuscitare l’altro NAS IX2 del cliente a cui si erano rotti entrambi i dischi :(

    … il lato positivo della cosa e’ che il numero di IX2 che ho in giro sta’ diminuendo drasticamente quindi tra’ non molto non ci avro’ piu’ a che fare :)

  24. Deuce82 Reply

    Ciao a tutti, posto qui un informazione che credo possa essere utile a molti o almeno a quelli che non sono riusciti a “resuscitare” il loro ix2-200.
    A distanza di due anni dal mio primo tentativo, fallito, di ripristino, ieri ho riprovato.
    Questa volta però mi sono imbattuto oltre che in questo blog, in un post (http://www.technopat.net/forum/ssd-flash-ve-sabit-diskler/2790-upgrading-iomega-ix2-200-cloud-edition-3.html#post28209) che suggeriva di cambiare il path USB in cui copiare il firmware da X:\emctools\ix2-200d_images a X:\emctools\ix2-200_images…
    E voilà, come per magia la procedura ha finalmente iniziato a funzionare e ora ho di nuovo il nas perfettamente funzionante!!!

  25. smsmsms Reply

    Buongiorno,

    ho acquistato un NAS IX2-200 IOmega a settembre 2011, n°2 HD da 2TB, 3 anni di garanzia (fino a settembre 2014). Il dispositivo l’ho configurato in RAID1 proprio per prevenire la perdita dei dati. Leggendo il 3d, però, mi sono venuti un po’ di dubbi perchè noto che molte persone hanno avuto un doppio fault di entrambi gli hdd cosa che ha comportato la perdita dei dati in modo irreversibile. Riporto brevemente cronistoria del mio dispositivo e modalità di utilizzo; Vi chiedo se Voi che usate in modo intensivo questi storage potete darmi qualche suggerimento di utilizzo.

    L’utilizzo del dispositivo è da intendersi saltuario; collegato a rete casalinga, acceso alcune volte al mese (alimentazione tramite UPS) per 4/8 ore per un backup dei dati da fonti varie. Impostazione IP fisso, sub fisso; gateway non impostato per far si che non esegua traffico su web, non venga raggiunto da web. Dopo l’acquisto, per i primi 6 mesi continui problemi di perdita orario (quindi ora / data dei file memorizzati), problemi di log e qualche riavvio … diciamo casuale. Risolto tramite lunghe email con l’assistenza, e con l’installazione del frw 3.1.14.995. Tale versione è attualmente quella installata sul mio disposito; non l’ho mai aggiornato in quanto non necessito di funzioni particolari se non quelle di backup. Non ho mai visto funzionare la ventola di raffreddamento (neppure ad alte temperature) sia in termini di rumore / movimentazione aria e sia in termini di RPM visualizzati nella pagina stato di sistema. Attualmente utilizzo poso più di un terzo della capacità massima in RAID1 (circa 800MB). Secondo Voi devo compiere saltuariamente delle verifiche o delle operazioni sul mio storage (es. operazioni similari a defrag, scandisk ecc..)?? E’ comunque bene aggiornare il dispositivo all’ultimo frw? Perchè? Grazie per qualsiasi informazione in merito.

    Saluti

    • alberico schiappa Reply

      Secondo me l’aggiornamento dovrebbe essere fatto perche’ “in genere” serve a sistemare problemi conosciuti anche se c’e’ anche il detto informatico “fatti i mazzi tuoi se tutto funziona bene” :)

      Detto questo, se vai in SETTINGS > DISKS > MANAGE DISKS > DATA PROTECTION c’e’ una voce chiamata “Enable periodic data protection consistency checks” che appunto si preoccupa di controllare lo stato del raid saltuariamente quindi dovrebbe avvisarti di potenziali problemi. Sul NAS non si puo’ fare scandisk / defrag :)

      Infine, se puoi, porta i dati importanti anche su altri dispositivi perche’ per me ormai Iomega = Ciofeca

      salutoni

      • smsmsms Reply

        Buongiorno Alberico e grazie per la risposta. Ok, procedo con l’aggiornamento all’ultimo frw (ix2-200-update-3.2.6.21659 se non erro …). Ho verificato ed è presente la spunta su controllo periodico della consistenza dei dati / dischi. Cortesemente necessiterei ancora di alcune informazioni: posso migliorare il trasferimento dei file, specialmente quelli grossi diciamo superiori al GB, dal / dai pc al NAS e viceversa? Se eseguo un ping all’IP del NAS mi restituisce TTL = 64 che se non erro significa una scheda a 10MB vero? Qualche impostazione consigliata (es. sento molto parlare di SSH, abilitazione cache in scrittura ecc..). Grazie, saluti

        P.S. provvedo ad eseguire backup su altra unità ma … manco a farlo apposta mi hanno regalato un hdd esterno 3.5″ da 1TB della … IOmega!!!!

        • alberico schiappa Reply

          Ti consiglio di NON giocare via SSH perche’ se non sai esattamente cosa fare puoi fare molti danni. TTL = 64 non e’ la velocita’ della connessione ma il numero di volte che deve provare a gestire il pacchetto in rete prima di farlo cadere. In merito all’ultimo punto :) hahahaahha semplicemente sono quelli “di marca” piu’ economici e quindi tutti noi polli che commentiamo questo articolo siamo stati attratti dal prezzo :)

  26. Paolo C Reply

    Ciao Alberico, ho seguito alla lettera quello che hai scritto e … MAGIA … il mio ix2-200 è ripartito.
    Diversamente dalla tua guida, come consigliato da altri, ho scompresso tutto in una sottocartella temp.
    Ho usato esattamente gli stessi HD da te consigliati (WD20EFRX).
    Però noto che questo non è un grande prodotto e non vorrei in futuro ritrovarmi a piedi.
    Per questo ti chiedo: è possibile montare i due dischi WD20EFRX su un altro nas di ottima qualità?
    Ti vedevo scrivere di QNAP … potresti consigliarmi un modello considerando che monterei questi dischi?
    Grazie. Paolo

      • Paolo C Reply

        Ti ringrazio per la dritta, lo studierò.
        A me interessano prodotti di qualità e pensavo che iomega fosse così tanto che ne ho comprati una decina, per conoscenti ma anche clienti.
        Beh, a distanza di 3 anni so la procedura di rientro in iomega a memoria: dischi rotti (sempre disk 1) oppure eletrronica (in 2 casi).
        Mi sono fatto un sacco di domande se poteva essere l’ambiente di installazione, temperetura, umidità, ups, vibrazioni … ma nulla : sono sempre saltati , anche più volte.
        Addirittura uno, dopo 6 mesi di attività è saltato prima il disco 1 poi sostituito, è saltata la scheda madre.
        Inoltre finito il tempo di garanzia, finita completamente l’assistenza e, come scrivi in questo blog, nessuna possibilità di ripristino ufficiale.
        Proverò a prendere un QNAP …
        Ultima osservazione: è altamente inquietante che iomega scriva da tutte le parti di fare sempre una copia dei dati prima di metterci le mani. Come se, sostituendo un disco, cancellasse anche quell’altro …

        In tutti i casi … bye bye NAS LENOVO ex EMC ex IOMEGA.

        Paolo.

  27. Aku Reply

    storecenter ix2. Ha funzionato al secondo tentativo. Ora sta ricostruendo i dischi. L’avevo dato per perso e invece sostituendo i due dischi, uno era rotto, sembra che stia andando tutto bene ed è pure molto più silenzioso.

  28. Francesco Reply

    Ho avuto MOLTE esperienze con nas iomega dopo l’acquisizione da parte di emc.
    Il servizio assistenza è il peggiore e confermo che una volta scaduta la garanzia sei a piedi.
    L’ultimo infausto evento è stato con un ix2-200 rack, rottura del controller pare (non sapevano nemmeno all’assistenza [a pagamento perchè fuori garanzia]), il secondary master e slave davano status bad, anche scambiando i dischi 1 e 2 con il 3 e 4.
    Ho provato in tutti i modi ad aprire la nas ma non son riuscito e l’assistenza figurati se ti da assistenza in queste cose…

  29. Davide Reply

    Buongiorno, ho acquistato un ix4-200d usato (aggiungerei purtroppo… dopo avere letto quanto sopra), ho due problemi che non riesco a capire: il primo è che le notifiche via mail non mi funzionano, ho letto in altri siti le notifiche fanno riferimento ad un sito specifico e pertanto mi pare di capire che non riuscirò mai ad inserire la mia mail in modo che il nas usi il mio account, non c’è proprio nessun modo per ovviare a questo problema?
    L’utente che lo possedeva precedentemente ha sostituito un disco (sempre seagate barracuda solo che il modello è “green” e non “lp” ebbene il firmware dei dischi è aggiornato sui 3 dischi originali (versione CC38) mentre su quello nuovo no (versione CC32), ho provato ad aggiornarli con una chiavetta usb ma niente. Ho estratto e formattato il disco nuovo in modo che fosse “rigenerato” tale e quale agli altri ma sempre con lo stesso risultato.
    Oltre a rivendere al più presto il nas, avreste qalche consiglio da darmi per tentare di capire – risolvere il problema?
    Ps, ovviamente l’assistenza iomega senza prova di acquisto non risponde…
    grazie infinitamente. Davide

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Davive, per la posta non vedo quali problemi riscontri nella configurazione … Vai in web GUI > SETTINGS > Email Notification > Metti il tuo indirizzo email (se poi vuoi usare il tuo server SMTP clicchi su Additional Credentitial Required e metti i tuoi parametri).

      Se non parte la posta prova a vedere se ci sono tutti i parametri di rete (Gateway e DNS inclusi)

      Per quanto concerne il disco ti faccio una domanda : il RAID e’ OK ? Se vai su SETTINGS > DISKS o su DASHBOARD vedi allarmi ?

      Se non vi sono allarmi io non mi preoccuperei piu’ di tanto. Ormai l’acquisto l’hai fatto tanto vale utilizzarlo, se poi riesci a rivenderlo tanto meglio ma a questo punto mettilo in funzione.

      In futuro pensa ad una accoppiata HP Microserver + FreeNAS (qui sul blog c’e’ qualche articolo in merito) o un bel QNAP :)

      • Davide Reply

        Ti ringrazio per la tempestività della risposta! Ho verificato due cose: impostando in automatico la configurazione della rete e solo il mio indirizzo mail (senza ulteriori credenziali) allora la mai mi arriva da un dominio “myremotenas”, se io volessi usare un domino tipo gmail, impostando le credenziali aggiuntive (smtp, accesso, password) non funziona. Innanzitutto manca l’impostazione della porta (es gmail ha la 465) ed inoltre il nome utente non può essere scritto comprensivo di dominio in quanto il nas dà errore perchè non accetta la @. Vorrei segnalarti il seguente link a riguardo di quanto descritto (spero si possa) http://planetkris.com/2010/05/iomega-storcenter-ix2-ssh-email-notifications-and-busybox-init-d/
        Per quanto riguarda il RAID, tutto ok, nessuna segnalazione quindi va bene.
        Beh come consigliato, intanto lo sfrutto, poi si vedrà.
        Grazie ancora per disponibilità e consigli!

        • alberico schiappa Reply

          Si e’ vero non si possono cambiare le porte perche’ il sistema e’ impostato in questo modo … ho letto il link che hai segnalato. Un workaroud insomma per sopperire a questa lacuna … ma alla fine se ti arriva da “myremotenas” o da “gmail” per me l’importante e’ che l’email arrivi tempestivamente in caso di problemi. Io ho una casella service@nomeazienda.it in cui giornalmente mi arrivano le email di segnalazione dei dispositivi dei clienti … non mi interessa da quale provider e’ stato spedito il messaggio, per me l’importante e’ che possa identificare il cliente / dispositivo / problema :)

          Salutoni.

          p.s. sono a caccia di “mi piace” su Facebook :)

  30. Giampaolo Anzisi Reply

    Caro Alberico,
    funziona perfettamente !! Ho ripristinato il mio ix2.200 con 2 Seagate da 1Tb (di cui 1 rotto e l’altro che rispondeva solo in parte) sostituendoli con 2 WD Serie Rossa specifici per NAS da 1Tb.
    Confermo che la procedura è scaricare l’ix2-boot.tgz da SendSpace evidentemente decriptato (quello originale da Lenovo/Iomega non è scompattabile).
    La sola cosa strana è che sono occorse 2 “passate” uguali.
    Alla prima si è spento dopo 5 minuti ma al riavvio non funzionava (luce bianca lampeggiante).
    Alla seconda invece si è spento, al riavvio ha iniziato a funzionare correttamente.
    Ora sta ricostruendo il RAID.
    Grazie e buon lavoro,

    • alberico schiappa Reply

      @Giampaolo
      Si e’ vero piu’ persone hanno confermato che bisogna farlo 2 volte ma l’importante e’ che alla fine funzioni … il pegno per l’aiuto e’ un “mi piace” su Facebook :) ahahah

      salutoni

  31. emilio Reply

    Gentile ALberico,
    visto la sua competenza su questo modello di nas, volevo porle una domanda.Ho un NAS ix2 cloud comprato 3 anni fa. Dopo avere cambiato router, ho reimpostato l’indirizzo di rete interno. Ricollegato il nas, non riesco ad accedere più attraverso l’interfaccia web. Riesco, invece, ad accedere attraverso ‘Risorse del computer’ e attraverso ‘Risorse di rete’, così come attraversoil mio tablet. Secondo lei, da cosa può dipendere?
    Inoltre, ritiene sia indispensabile dovere reinstallare il firmware? Se sì, come devo fare, attraverso la sua procedura? E, in questo caso, perderei i dati presenti nel Nas e ancora accessibili? Laringrazio in anticipo.
    Emilio

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Emilio, prova a fare un reset dell’IX2. Non e’ distruttivo, cancella solo le impostazioni di rete e la password di amminisrazione ma lascia integri i dati. Anche a me e’ successa la stessa cosa piu’ di qualche volta ed ho risolto cosi. Basta premere il pulsante di reset posteriore per qualche secondo e parte la procedura di ripristino.

      Trova sul manuale : Resetting the administrator password
      http://download.iomega.com/manuals/ix2-200_cloud/ix2-200_en.pdf

  32. emilio Reply

    Salve, ritorno qui a distanza di tempo poichè la procedura che mi aveva indicato non è andata a buon fine e mi risulto tuttora impossibile accedere all’interfaccia web del NAS. Ho cercato in rete altre soluzioni ma non ho trovato nulla. Non è che avrebbe altre soluzioni da suggerirmi? grazie in anticipo per la sua disponibilità. Emilio

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Emilio,
      se riesci ad accedere via rete ma non da GUI io conosco solo questa procedura (quella del reset) … in alternativa ti potrei dire di salvare i dati in altra posizione e tentare il ripristino del firmware del NAS. Putroppo come puoi vedere dai commenti non e’ proprio semplicissimo anche se in molti ci sono riusciti.

      Con altri NAS tipo QNAP e’ una barzelletta ripristinare il firmware del dispositivo ma quelli di Ioemga non hanno ritenuto opportuno semplificare la vita degli utenti.

  33. Mario Reply

    Fatto. Al primo tentativo non ha funzionato, poi, cancellando il contenuto della temp, sì.
    Ora sta ricostruendo il Raid: Indicatore alimentazione acceso fisso, indicatore attività lampeggiante bianco e led dischi in attività.
    Dopo pochi minuti l’interfaccia web è stata raggiungibile: sfogliando la rete da pc ho trovato un nuovo dispositivo ix-200-THUNSG dalle cui proprietà sono risalito all’IP assegnato dal DHCP. Grazie!

    • emilio Reply

      Ciao Mario, desideravo sapere come hai fatto ad accedere al file system del NAS per svuotare la cartella temp. Io non riesco ad accedere in nessuna maniera.

      grazie in anticipo
      emilio

  34. Emilio Reply

    Nessuno può aiutarmi anche dandomi in pv la mail di Mario?
    grazie

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Emilio,
      non posso fornire l’indirizzo email di chi commenta sia pubblicamente che in privato per motivo di privacy.

      Prova a cancellare i files nella cartella TEMP che si e’ creata (almeno spero) sulla USB pen …

      Qualora non si creasse neanche questa prova a fare come ha fatto qualcun’altro, leggi il commenti di DARIO del 18 ottobre 2013 …

      Se infine non riuscissi proprio ad approdare a nessun risultato hai la mia comprensione per tutta la frustrazione che stai passando …

      • Giulio Reply

        Salve a tutti.
        Ho preso usato un ix2 senza dischi, ho comprato 2 wd red da 1tb ciascuno è sto effettuando tute le prove del caso…. alla fine ho seguito le indicazioni di Francesco Novelli di un annetto fa in cui da un sito aveva scaricato l’ immagine .tib dell’ hard disk di un ix2 ( http://blog.bruteforcetech.com/archives/329 ) e con acronis true images è riuscito a far funzionare il tutto…. io ho provato sia da windows che poi con disco di boot creato da acronis con il file backup scaricato, ma non riesco… sto facendo qualche errore…. sapete esattamente come devo partizionare gli hard disk? Dopo averli messi la prima volta nell ix2 mi ritrovo con 2 partizioni da 996MB e circa 930GB (la seconda non allocata) … ma con acronis come mi devo comportare? Formatto in qualche maniera? Inoltre alla fine devo ripetere la stessa identica procedura sul 2° hard disk in modo da renderli identici?…. Ho fatto un po’ di prove collegando un hard disk alla vlta con usb esterna, ma poi collegandoli all ix2 mi rimane il led lampeggiante blu perenne….. sicuramente sbaglio qualcosa nella partizione e il nas non mi riconosce un fico secco… ;( .

        Giulio.

        • alberico schiappa Reply

          Scusa, se i dischi non cotengono i dati perche’ non provi la procedura descritta nell’articolo visto che per diverse persone ha avuto riscontro positivo ? Nel nostro caso non si tratta di fare un ripristino di un clone di un disco ma di reinstallazione del software direttamente sui dischi …

  35. giulio Reply

    Salve a tutti.
    Ho preso un ix2 usato (il primo modello) e dopo aver provato le procedure descritte in questo blog ho capito che dovevo cambiare sistema…. ho provato con il consiglio di un anno fa di Francesco Novelli, (http://blog.bruteforcetech.com/archives/329) ma anche usando acronis non riesco a ripristinare il nas…. ma prima di “ripristinare” le immagini con acronis su ogni hard disk, posso effettuare una formattazione unica in ntfs?
    Grazie.

  36. Gabriele Reply

    Un grazie grosso così ad Alberico che con le sue info mi ha permesso di riportare in vita il mio ix-200!
    Non è certo un’unità mission-critical essendo attiva nella rete casalinga come repository di un pò tutto… però da quando è ‘partita’ a causa del crash dei due dischi (uno prima e poi l’altro a distanza di qualche giorno, tanto adesso vado a comprare un altro hd… non salterà mica anche il secondo disco, no? :-)) sinceramente ne sentivo la mancanza. Ma ho aspettato troppo!
    A me ha funzionato al secondo tentativo, ho dovuto cancellare la temp sulla chiavetta e ripetere la procedura, tutto è filato via liscio come l’olio.
    Speriamo che mi duri ancora un pò, la prossima volta proverò a puntare su qualcosa di migliore, un pò più veloce e che… scaldi meno!
    Saluti a tutti,
    Gabriele

    • alberico schiappa Reply

      Ciao Gabriele, sono contento che anche tu sia riuscito a resuscitare il morto. Per il prossimo acquisto ti consiglio QNAP oppure un HP Proliant Microserver con FreeNAS o Windows Storage Server 2012 sopra, un like su Facebook e’ gradito :)

      • Gabriele Reply

        Ciao Alberico,
        sì, avevo messo gli occhi anch’io su un QNAP, ne parlano tutti molto bene.
        Probabilmente se e quando sarà punterò però su un modello monodisco, non ho necessità di fault tolerance facendo una copia di tanto in tanto su un altro disco portatile USB (la copia-della-copia), la mia necessità è solo quella di avere uno spazio-disco disponibile in casa e da fuori in caso mi serva qualcosa, se perdo tutto pazienza, ripristino e ricopio dalla copia!
        Con FreeNAS tempo fa ho fatto qualche esperimento, devo dirti però che di primo acchito mi è risultato un pò ostico, pieno zeppo di caratteristiche però non proprio user-friendly come si suol dire.
        Non sapevo che esistesse anche Win Storage Server, ci butterò un occhio!
        Ancora grazie, purtroppo per il like su FB non posso venirti incontro, sono uno dei pochi (o tanti spero!) immuni a questo social network ;-))

        Ciao!
        Gabriele.

        • alberico schiappa Reply

          Confermo che i QNAP sono di qualita’ superiore, da quando ho fatto il salto non mi sono mai pentito di Iomega sotto tutti i punti di vista. Non concordo sul fatto di prendere un NAS x 1 HDD anche perche’ la differenza di costo e’ minima. Ti dico invece, se puoi spendere qualche soldino di prendere quello a 4 HDD perche’ in qualsiasi momento puoi fare la migrazione del RAID ed ampliare lo storage. Per quanto riguarda FreeNAS si e’ vero non e’ proprio per tutti ma e’ un eccellente prodotto. Infine, per Windows Storage Server ti dico che me ne sono innamorato, ho fatto le prove piu’ distruttive che mi sono venute in mente e sono riuscito a recuperare dischi e macchine, spostando anche i dischi su macchine diverse prima di metterlo in produzione presso la mia azienda. Si, io oggi uso come storage dei semplici HP Proliant Microserver N54L con 4HDD da 1TB con una scheda 2x Gigabit aggiuntiva (messa in modalita’ NIC teaming) e raggiungo delle prestazione a mio avviso superbe. Un backup di 438 gb in 3h15m …

          Per quanto riguarda Facebook io ci ho provato :)

  37. Danko Reply

    Buonasera Alberico,
    spero in una tua risposta solo per mettermi il cuore in pace, venerdì il mio collega di lavoro ha smontato dalla nostra sala CED un Iomega StoreCentre ix2-200 regalandomelo, visto che è la versione con due HD da 2 tera come si dice a caval donato non si guardare in bocca l’ho preso volentieri.Lui non sapendolo ha formattato tramite un programma i due hd percio’ da quanto ho capito ha cancellato anche SO di questo nas(mai visto una cosa del genere SO installato nel HD)infatti appena il NAS si accende ha una spia bianca che lampeggia all’infinito.Arrivato a casa incomincio a leggere forum su forum(mannaggia che disgrazia sto NAS ne ho letto di tutti i colori)arrivo al tuo bel tutorial e dico bho prova a fare sta prova.Con il pendrive il nas si è aggiornato si è spento ma poi non è cambiato nulla anzi adesso gli HD non fanno nemmeno più lo SPINNING.Ma il firmware va aggiornare la scheda o si intrufola sempre nel disco?Che mi consigli mi metto il cuore in pace?Mi spiace sapere di aver danneggiato una cosa che forse avrei potuto recuperare…
    Ti ringrazio e se in caso avessi un consiglio fammi sapere.

    • alberico schiappa Reply

      Ciao :)
      Io proverei un HDD su un pc x vedere solo se viene letto. Fatto questo riproverei piu’ volte la procedura. In alcuni casi e’ stato necessario rifarla 2-3 volte per andare a buon fine. Si il firmware si monta sull’HD ma il problema non e’ tanto questo ma il fatto che Iomega ha tirato su un sistema allucinante per ripristinarlo ed il supporto di assistenza NON ti dice cosa fare. Io da quando mi sono convertito a QNAP vedo il paradiso … tuttavia, ho a casa 2 IX2-200 funzionanti recuperati in questo modo con nuovi HDD …

  38. matteo p Reply

    ciao ho seguito la discussione molto utile se funziona ,
    il mio ha un unico hdd e la stessa procedura ?
    ho deciso di fare l’ aggiornamento del firmware visto che riesco ad accedere al disco dalla rete locale ma non dal web.
    digitando l’ indirizzo del hdd mi dice pagina non disponibile .
    quindi funziona solo come disco di rete locale,
    vi e capitato problema simile ,
    grazie della risposta

    • alberico schiappa Reply

      @matteo

      se il tuo NAS e’ un IX2-200 con un solo disco gia’ di suo dovrebbe stare nello status di disk failure quindi la cosa migliore dovrebbe essere quella di sostituire l’hdd rotto. Hai provato a fare il reset con pulsantino dietro ? Trovi la procedura online … se poi proprio non riesci ad accedere sposta tutti i dati su altra posizione, rimpiazza l’HDD difettoso e prova con la procedura perche’ ha funzionato con molte persone.

      • matteo p Reply

        grazie della risposta.
        il mio problema e che i dati sul hdd li vedo dalla rete locale come hdd esterno .
        se digito l’ indirizzo ip e cerco di visualizzare nel browser mi dice pagina non disponibile,
        penso sia danneggiata la partizione che contiene il firmware ,
        ho gia salvato i dati su un altro hd .
        come procedo formatto e poi inizio con la procedura ??
        grazie

        • alberico schiappa Reply

          Se hai messo in sicurezza i dati procedi con il ripristino, non mi ricordo se necessario formattare ma immagino la procedura stessa porti a zero gli hdd per poi ripristinare il firmware …

          • matteo p

            ho provato la procedura ma niente da fare,
            poi ho scoperto che il mio non e Iomega IX2-200 ma bensì:
            Home Media Cloud Edition e quindi la procedura non va .
            vedendo su internet ho trovato questo lik: http://iomega.nas-central.org/wiki/Recovery_(Home_Media_CE)
            dove e descritta una procedura simile,
            potresti aiutarmi a risolvere il problema (non ho capito come devo fare la penna usb) .
            devo rimettere il firmware.
            grazie 1000

  39. Marcello Reply

    Salve,
    Anche io ho un hd guasto su un ix2 200! Ho ordinato 2 nuovi hd ed avendo letto ora l’articolo molto ben fatto ed esaustivo, volevo mettere direttamente la versione 3.2.xx.xxxxx versione “Person Cloud”. Solo non ho capito dove è come scaricarla quella decodificata da salvare sulla chiavetta!
    Grazie anticipatamente,
    Marcello Garofalo

  40. alberico schiappa Reply

    @matteo

    Sinceramente non so dirti se il firmware per IX2-200 puo’ andare anche sull’Home Media Cloud Edition anche se credo di si comunque ho letto la procedura descritta ed e’ molto simile a parte la cartella hmnhd_images da creare sotto emctools ed il file bootrom.txt

    Il mio consiglio e’ quello di fare qualche prova ma se non riesci abbandona l’impresa perche’ altrimenti ci sprechi solo una marea di tempo. Posso capire il tentativo di recuperare un NAS che permette di fare almeno un RAID1 ma se il tuo non funziona prendi una slitta esterna 30€ circa e recuperi un HDD esterno USB.

  41. Marcello Reply

    Buongiorno Alberico,
    Ho seguito la procedura per effettuare l’upgrade con 2 HDD da 2TB segate barracuda al posto dei 2 da 1 TB segate originari( di cui uno rotto). Dopo innumerevoli tentativi e problemi sono riuscito a portare a termine l’operazione (ho notato che dopo il primo tentativo di ripristino da usb, se devo procedere con un secondo ripristino, è necessario rinominare il percorso \emctools\ix2-200d_images in \emctools\ix2-200_images senza quindi la d. In sostanza il consiglio é quello di creare all’interno della cartella emctools due sottocartelle ix2-200 nominate rispettivamente una con e una senza la d, così all’occorrenza il nas si prende quella del percorso che più gli piace :-) sulla base dell’ultimo percorso da lui utilizzato)
    Vengo ora al mio problema, ho provato ad aggiornare il firmware versione 3.2.8 ed ora che è uscito anche alla versione odierna 3.2.10. Il problema è che dopo tali aggiornamenti, alcune applicazioni non fanno vedere all’interno delle varie interfacce, i pulsanti di conferma o annulla- avanti o indietro impedendo quindi di poter dar seguito a varie impostazioni da salvare. Per questa ragione no provato ad eseguire tanti ripristini e formattazioni per scongiurare varie precedenti installazioni non andate correttamente a buon fine. Purtroppo il risultato è sempre lo stesso…….., non so più cosa pensare e tantomeno provare!
    Grazie enti piattamente,
    Marcello

    • alberico schiappa Reply

      @marcello

      Sinceramente c’ho messo una pietra sopra sui prodotti IOMEGA, ho ancora a casa 2 NAS IX2-200 perfettamente funzionanti che sto’ vendendo per prendere un QNAP. In merito all’aggiornamento del firmware il mio pensiero e’ questo : fai la procedura e rendi utilizzabile il NAS, te ne freghi degli aggiornamenti e lo usi fin quanto te lo consente a quel punto se si rompe recuperi gli HDD in un QNAP e seppellisci definitivamente lo Iomega/Lenovo …

    • Gilberto Reply

      Saluti.
      Anche io lo stesso problema con crome, mentre con explorer funziona.
      Fai una prova.

  42. cARLO s Reply

    Caro Alberico,
    ti posto quanto avevo scritto ai ns sistemisti che ci avevano fatto acquistare un nas Iomega StorCenter ix4-200d, a seguito di un classico messaggio di errore ricevuto dal nas per un disco danneggiato:

    <>
    e inoltre:
    <>

    Questo accadeva l’altro giorno, prima di leggere il tuo blog , che ora mi fa sentire meno solo… in pratica sono perfettamente in linea con te e molti altri utenti gabbati da questo marchio scadente.
    ciao e grazie

    • alberico schiappa Reply

      … sinceramente ho trovato la pace con QNAP, non so se dopo l’acquisizione da parte di Lenovo qualcosa e’ cambiato in casa Iomega ma tanto io ormai non ci penso piu :)

  43. cARLO s Reply

    se nel testo virgolettato c’erano troppe parolacce per cui è stato omesso, posso ripostare il tutto con parole polically correct…

  44. Davide La Verde Reply

    Salve, io ho un ix2-200 Cloud Edition dove sono morti tutti e due i dischi e ho provato a fare girare le procedura, però secondo me non inizia neanche la decompressione….questa procedure ve bene anche per ix2-200 Cluod edition o bisogna fare qualche cosa di diverso?
    Grazie

    • alberico schiappa Reply

      Io l’ho fatta su un IX2-200 NON cloud edition ed ha funzionato tranquillamente … Prova piu’ volte perche’ alla prima non funziona sempre e presta attenzione alle cartelle. In alcuni casi bisogna decomprimere il file nella cartella temp vegli gli altri commenti …

  45. Andrea Reply

    Salve, nel famigerato ix2-200 ho dovuto sostituire un disco con uno uguale per giri e capacità, ma non lo stesso perché il seagate St32000542AS non si trova più in commercio. Ho aggiornato il firmware come indicato nel sito, tutto bene. Ma adesso effettua la ricostruzione dei dati in continuazione, appena finita ricomincia a ricostruire. Cosa può essere, il disco nuovo è già danneggiato?

    • alberico schiappa Reply

      Non credo, se hai dati sopra spostali, azzera tutte le partizioni dei dischi magari da un pc e riprova … Anche io ho un HDD diverso dall’altro in uno dei miei IX2 (ne ho 2) e non ci sono problemi, anzi uno dei due e’ pure a 7200prm

      • Andrea Reply

        ti ringrazio per la risposta, ulteriore quesito: i dischi vanno formattati prima di inserirli?

        • alberico schiappa Reply

          Guarda, in teoria non dovrebbe neanche servire cancellare le partizioni perche’ con il ripristino dovrebbe azzerarli in autonomia ma ti consiglio di farlo a manina. Formattarli non ha senso, cancella tutte le partizioni e lascia che il sistema le rigeneri.

  46. cARLO s Reply

    buongiorno Alberico, ho da poco installato un QNAP al posto del deceduto NAS Iomega di cui sopra ed effettivamente il sw è di un altro pianeta e sono contentissimo per ora…ma pur attivando l’opzione per mettere i dischi in stand-by dopo 5 minuti io vedo i led sempre accesi nonostante nessuno acceda la sistema…ti risulta ? grazie per l’attenzione

    • alberico schiappa Reply

      Non saprei dirti, non ho un QNAP a portata di mano e sinceramente non ho mai attivato lo stand-by su un NAS. Comunque 5 minuti mi sembra un pochinino troppo poco come tempo. Se non vi sono altre segnalazioni dal sistema posso solo immaginare che la lucina lampeggi perche’ c’e’ attivita’ (anche semplice controllo) sulla porta SATA che non necessariamente vuol dire che il disco e’ in funzione.

Rispondi a M.Z. Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.