risparmio-energetico-computer

Quasi me ne vergogno …

Sono oltre 20 anni che traffico con i computer eppure mai prima d’ora mi era parso tanto importante affrontare la tematica del risparmio di energia elettrica al fine di alleggerire la bolletta.

Probabilmente e’ questa la giusta punizione per gli ultimi pezzettini di carta che mi sono arrivati dal gestore …

Comunque, oltre ad adottare lampade LED (che consiglio vivamente) ho rivisto un po’ come risparmiare a 360°. Con il computer, la cosa piu’ semplice e veloce da fare e’ quella di adottare un alimentatore con valore di efficienza energetica > 80%.

Snocciolo qualche numero per dare rilievo a questo articolo. Il mio pc di casa e’ un “vecchio” Intel QC Q6600 a 2.4ghz con 8Gb di ram, 1 hdd WD RE da 500gb ed una scheda video Asus con chipset Nvidia GTX 750 Ti. Insomma, nulla di particolarmente potente rispetto alle attuali macchine ma tutto sommato mi regala ancora delle performances dignitose.

Solo che ?

La tecnologia alla base della mia macchina e’ piuttosto vecchiotta, parliamo di una CPU del 2007 con un TDP di ben 105W ed una scheda video che un po’ ha bisogno di mangiare pure lei . Ho fatto delle rilevazioni con strumentazione specifica a monte di 1 UPS APC 650VA, 1 Monitor ASUS 24″ ed il mio PC.

Complessivamente questi sono i risultati.

con UPS  senza UPS con UPS e PSU 88%
macchina a riposo 197W 187W  161W
stress solo CPU 250W 245W  208W
stress game CPU + GPU 311W 303W  250W

La colonna con PSU 88% indica i valori che sono usciti nelle stesse condizioni dopo aver sostituito solo l’alimentatore con un ANTEC VP550F.

Si va da un risparmio minimo di 30W ad un massimo di 60W che diventano valori importanti considerando le varie ore in cui il tutto e’ in funzione.

Tenendo in considerazione che 1Kw/h costa circa € 0,20 – 0,24 e’ facile fare i conti … dopo circa 20h si risparmiano fino a circa € 0,30 che possono sembrare un’inezia ma non e’ cosi …

Quindi ?

Il mio consiglio e’ di cambiare subito l’alimentatore del vostro pc con uno di fascia superiore.

Il primo che trovate con marchio 80 PLUS va piu’ che bene, in particolare, la voce a cui bisogna prestare attenzione nelle caratteristiche e’ l’efficienza che deve essere superiore all’80%.

Da sottolineare che il costo di un alimentatore di questa fascia tende a salire in modo esponenziale man mano che si raggiungono valori piu’ alti (oltre il 90%) ma dovete considerare il risparmio energetico, la qualita’ del PSU e l’hardware che deve essere alimentato.

80plus-en

Io ho preso un ANTEC perche’ gia’ acquistati in ufficio per gli altri pc ad un costo di circa € 50,00 ma vi sono gli ottimi Aerocool, Cooler Master, Corsair, Enermax, Thermaltake e Zalman (ne ho sicuramente tralasciati di diversi importanti ma sono sicuro che il concetto lo avete capito).

Visto che il tema e’ piuttosto importante vi esorto a commentare con le vostre esperienze magari con altri consigli in merito.

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

This article has 4 comments

  1. Misterzu Reply

    Ho scoperto da poco questo blog tramite un Link che avevi postato su un blog e devo dire che lo consultando perché tratta argomenti interessanti… Continua così Alberico

  2. Riccardo Losco Reply

    Ciao Alberico, ho scoperto il tuo blog tramite una “consulenza” che ti ha dato nel passato Mark Cannelli.
    Mi sono incuriosito e ho scoperto un luogo interessante dove venire a scoprire cosa succede in campo tecnologico.
    Vengo dal mondo IT e da un bel po’ mi occupo di Risparmio Energetico.
    Quindi il tuo ultimo post è pane per i miei denti. Ho trovato molto interessante e logico sostituire l’alimentatore per risparmiare l’elettricità del PC. Sugggerisco anche di spegnere con la ciabatta multipla quando non è in uso per ridurre l’impatto del circuito di standby.
    In casa poi ci sono tante altre cose che si possono fare per risparmiare energia e il mio blog http://www.energiaelementare.com è proprio incentrato su questo tema.

    grazie

    • alberico schiappa Reply

      Grazie infinite Riccardo, ho spulciato un po’ il tuo sito ed ho trovato estremamente interessante quanto hai scritto. L’articolo dell’alimentatore nasce appunto da una ricerca mirata al risparmio energetico, standby, lampade al neon / incandescenza e tante altre cosucce incidono in modo notevole nel costo energetico ed anche io sto’ cercando di porre rimedio …

Rispondi a alberico schiappa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.