burn_fire

foto credit : Dana Barthel

Sono sicuro che parecchi di voi si sono accorti dall’aumentare del numero di giri delle ventole di notebook e desktop che dall’interno dei nostri amati computer ci avvertono che qualcosa e’ cambiato.

Con l’aumento della temperatura visto che ormai siamo in piena estate non siete gli unici a soffrire il caldo. Dovete sapere che le alte temperature sono particolarmente dannose per i computer che ci permettono di : giocare, disegnare, chattare, navigare, studiare, lavorare ecc. ecc.

La diagnosi e’ semplicissima, se vedete che il pc tende a bloccarsi in modo inspiegabile e dopo averlo riacceso (magari dopo qualche minuto) riparte tranquillamente ma poi si riblocca, oppure, le ventole come accennato aumentano il numero di giri facendo un bel po’ di rumore in piu’ significa che la vostra macchina non e’ sufficientemente raffreddata.

Scheda madre, scheda video, ram, processore, hard disk ed alimentatore producono un bel po’ di calore che puo’ non essere dissipato in modo corretto per diversi motivi.

Polvere, cablaggio e case non ottimizzati, temperatura ambientale alta oppure ventole non sufficientemente dimensionate possono causare enormi danni alla componentistica pertanto e’ meglio spegnere il pc e farlo controllare da personale qualificato prima di avere conseguenze negative.

Un piccolo applicativo che puo’ dare informazioni sulla temperatura del processore e’ Core Temp oppure Crystal Disk Info per gli hard disk ma ne esistono comunque diversi per monitorare lo stato della macchina l’importante e’ che vi poniate il problema prima che sia troppo tardi.

Mi piacerebbe un confronto con voi con le vostre esperienze.

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

This article has 2 comments

  1. IT-manager's Life Reply

    Si d’estate i PC soffrono particolarmente. A dir la verità alcuni modelli obsoleti quando sono sotto stress a causa di software tosti fanno fatica e cominciano a “urlare” anche in inverno (leggasi la ventola comincia a girare più velocemente e fare più rumore)!
    Comunque ci si accorge che è arrivata un’estate particolarmente calda quando gli utenti lamentano riavvii spontanei!
    In certi casi può essere utile verificare il funzionamento della ventola di raffreddamento, aggiungere una ventola all’interno del case e dopo qualche anno cambiare la pasta termica sulla CPU.
    Il problema è comune anche ai macchinari elettronici industriali collocati in stabilimenti produttivi, tanto che alcuni strumenti vengono dotati di condizionatore già dalla casa costruttrice!
    In casi estremi ci si ingegna con ventilatori e condizionatori aggiunti artigianalmente!!!

Rispondi a IT-manager's Life Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.