Leggo sul sito ANSA che in Italia pare ci siano circa 21 milioni di persone registrate su Facebook e che ben 13 milioni accedono al sistema quotidianamente.

Se consideriamo che l’Italia ha poco piu’ di 50 milioni di abitanti e che a detta di molti siamo un popolo di vecchietti queste cifre dovrebbero far riflettere molte persone.

Le aziende in particolar modo dovrebbero iniziare ad usare questo immenso bacino di utenza “classificata” per fare marketing diretto piuttosto o in modo complementare ai mezzi tradizionali.

foto credit : vincos.it

Infatti, il punto di forza di Facebook dove tutti sono ansiosi di condividere le proprie informazioni sta’ nel fatto di poter veicolare in modo estremamente mirato pubbicita’ e comunicazione.

Questa cosa deve essere sfruttata dalle aziende perche’ ad oggi risulta essere un sistema vincente dell’utilizzo della rete ma deve anche far riflettere sul cambiamento sociale che questi mezzi di comunicazione stanno imponendo alle persone.

Sempre in riferimento ai dati pubblicati da ANSA, se in un giorno in media usano internet circa 13,9 milioni di utenti e circa 13 milioni di questi usano Facebook possiamo affermare che big F ha il dominio assoluto sulle nostre informazioni.

Secondo me c’e’ seriamente da aver paura …

fonte : Ansa.it