postacertificata

Una delle innovazioni tanto volute anche dal Ministro Brunetta e’  la Posta Elettronica Certificata o PEC che da oggi e’ possibile attivare senza costi andando sul sito del governo.

Cos’e’ la PEC

E’ una normale email che grazie ad un certificato ha lo stesso valore legale di una raccomandata pertanto consiglio di utilizzarla come strumento produttivo e non per semplice scambio email.

Quanto costa?

Come accennato, se utilizziamo quella offerta dal governo non ha costo diretto visto che e’ gia’ pagato con le innumerevoli tasse (ha pero’ un limite di 500mb di spazio). Se invece la vogliamo piu’ grande possiamo affidarci a pagamento ad altri gestori. Per esempio Aruba la offre gia’ da tempo ad un prezzo estremamente basso.

E’ obbligatoria?

Per le aziende ed i professionisti sicuramente, per i normali cittadini sinceramente ancora non ho capito bene … mi informo meglio e aggiorno il post.

Come si ottiene?

Si va sul sito PostaCerficata del governo, ci si iscrive fornendo tutti i dati e successivamente ci si reca all’ufficio postale per attivare l’account con la verifica dell’indentita’ del richiedente.

Conclusioni

Concettualmente non e’ una idea malvagia ma l’idea di qualcuno che vuole necessariamente dare delle regole ad internet mi inquieta e non molto …

https://www.postacertificata.gov.it/

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

This article has 3 comments

  1. thanks2world Reply

    @daniele

    No aspetta, uno dei due fa confusione. La firma digitale e’ un’altra cosa, la PEC e’ la posta elettronica certificata con cui l’azienda puo’ inviare email ad un altro indirizzo di PEC con valenza legale.

    La firma digitale come viene spiegato in questa pagina sostituisce la firma cartacea da applicare a documenti digitali http://postecert.poste.it/firmadigitale/index.shtml e sono pertanto cose diverse.

    Con la prima invii e ricevi materiale utilizzando un vettore certificato (PEC) con l’altra autentichi in modo digitale un documento (Firma digitale)…

    Ora se sono io che ho capito male commentate questo post cosi’ facciamo miglior chiarezza ;)

  2. thanks2world Reply

    Il D.L. 185 del 29 novembre 2008 (convertito con L. 2/2009) stabilisce l’obbligo, per tutte le societa’, di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC); Tale indirizzo PEC verra’ pubblicato nella visura e nel certificato camerale.

    La posta elettronica PEC e’ quindi obbligatoria per tutti i possessori di PIVA e deve essere comunicata alla Camera di Commercio entro e non oltre il 29.11.2011.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.