computer_power_wol

foto credit : pzado

Molti non conoscono la possibilita’ di accedere il proprio computer via rete con un impulso specifico denominato magic-pocket.

Il WOL (Wake On Lan) e’ la possibilita’ da parte della scheda madre di attivarsi quando arriva un pacchetto dati sulla propria scheda di rete. Ogni scheda di rete ha un identificativo chiamato MAC (Media Access Control o semplicemente indirizzo fisico) che la definisce in modo univoco all’interno di una LAN pertanto e’ possibile accendere e spegnere in modo mirato alcune postazioni.

In alcune schede madri e’ presente nel bios anche la funzione WOR (Wake On Ring)  o WOM (Wake On Modem) che permette l’accensione del computer ad un impulso sul modem. In pratica accendiamo il computer telefonando alla linea telefonica collegata al modem che puo’ essere molto comodo in particolari occasioni.

In rete trovate una grande quantita’ di materiale per attivare il WOL sui vostri computer, cio’ che voglio segnalare in questo breve articolo e’ semplicemente un metodo che presenta  infinite possibilita’ operative ed aprire un dialogo con quanti di voi usano questa tecnica.

Voglio elencare alcuni interessanti tutorial su come attivare il WOL da cui ho preso spunto e mi auguro possiate usarlo in modo costruttivo.

Software utili

Per quanto ne so io non e’ possibile attivare via internet un computer aprendo una porta sul firewall / router ma solo via LAN, tuttavia, e’ una cosa piu’ che aggirabile. Io per esempio ho installato Spiceworks su una macchina virtuale in ufficio ed ho pubblicato l’interfaccia web su una porta specifica da cui posso entrare a mio piacimento ed attivare le macchine che mi interessano.

Un’altra soluzione veloce per l’attivazione remota (da internet) puo’ essere semplicemente entrare nella propria LAN mediante una connessione VPN o mediante LogmeIn e lanciare il comando di accensione.

Quindi, ritornando al tema principale, grazie al WOL e’ possibile attivare le postazioni di lavoro per compiti specifici o semplicemente per utilizzarle da remoto. Un amministratore di rete  per esempio puo’ configurare il WOL ed attivare a distanza le macchine quando gli uffici sono chiusi per fare un aggiornamento dei software per poi spegnerle senza doversi muovere dalla propria postazione magari in un’altra nazione.

Nel mio piccolo ho configurato sul server principale una serie di task schedulati che accendono automaticamente  le macchine la mattina 10 minuti prima dell’orario di lavoro cosi quando andiamo in ufficio sono gia’ accese. Per la sera ho impostato poi uno spegnimento forzato 10 minuti dopo l’orario di ufficio con un timer ulteriore di 10 minuti che consente all’operatore che magari ha ancora lavori da fare di interrompere la procedura di spegnimento.

Puo’ sembrare una stupidata ma si sta’ rivelando veramente comodo arrivare in ufficio e trovare il pc acceso e la sera non preoccuparsi dello spegnimento.

Mi piacerebbe molto un confronto su questo argomento con chi ne sa di piu’ pertanto vi prego di ampliare le informazioni commentando l’articolo.