windows xp

Purtroppo anche se il 29 aprile e’ uscito il Service Pack 3 la vita di Windows XP e’ stata decisa. La Microsoft e’ intenzionata a portare avanti solo Windows Vista anche se a gran voce ci sono milioni di utenti che chiedono di mantenere in vita il “vecchio” sistema operativo.

Anche se aspramente criticato dalla concorrenza (utenti Linux e Mac OS) non si puo’ negare che Windows XP abbia fatto girare l’informatica del mondo negli ultimi anni, la quasi totalita’ dei pc nelle aziende ha Windows XP e nella maggior parte dei pc domentici c’e’ ancora Windows XP.

Purtroppo il termine ultimo di vendita delle licenze OEM e’ stato fissato al 30 giugno 2008 e retail fino al 31 Gennaio 2009 con aggiornamenti gratuiti fino ad aprile 2009 dopo di che si puo’ (a pagamento) avere un periodo “extended” fino al 2014.

Si e’ vero, esiste ancora la possibilita’ di downgrade ma caspita uno deve comprare un costoso Vista Ultimate o Business per poi reinstallare l’OS sul proprio pc.

Capisco che Microsoft voglia portarsi dietro un vecchio OS impegnando risorse ma credo fortemente che vista la quantita di richieste si parli ancora centinaia di milioni di euro quindi perche’ precludere a monte questo guadagno?

Per l’innovazione tecnologica di Vista? Ancora molti oggi si chiedono quante e quali siano le innovazioni tecnologiche realmente introdotte con Vista.

L’utente medio in genere ha visto in Vista la parte grafica piu’ curata ed il fastidioso dettaglio che con Windows Vista ha avuto la necessita’ di cambiare hardware con uno molto piu’ potente per avere le stesse prestazioni …

Il cambio generazionale avvenuto in passato con Windows 98 e Windows 2000 e’ stato molto meno doloroso rispetto a questo che sta’ per avvenire perche’ alla fine gli utenti percepivano un miglioramento del sistema operativo e quindi ritenevano giusto che il vecchio andasse in pensione ma con Windows XP ancora oggi molti non la pensano cosi’.

Voi come la pensate?

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

This article has 6 comments

  1. Pingback: upnews.it

  2. winxp Reply

    Condivido appieno il tuo pensiero!

    … vedremo cosa porterà windows 7

  3. gianki Reply

    Penso che prima o poi con tali sistemi commerciali ognuno farà la sua scelta (anche e soprattutto economica) passando all’Open Souce.Nel frattempo è chiaro che ogni Software House(leggi Microsoft)cerca di guadagnare il più possibile sulla pelle degli utilizzatori, come permette di fare il libero mercato: è sempre il cliente che poi decide cos’è meglio per lui…

  4. thanks2world Reply

    Io continuo a chiedermi perche’ Apple non si lancia nel mercato visto che Mac OSX risulta essere una valida alternativa. Continuare a vendere hardware supercostoso non puo’ portare molto avanti perche’ le persone sono ormai abituate a pc sui 400-600€ e non 2000-3000€ per navigare, scrivere documenti ecc. Ubuntu e’ un signor sistema operativo ma ha ancora bisogno di una manina esperta per essere configurato …

  5. Leo Reply

    L’alternativa è passare ad Ubuntu.
    Facilissimo da installare, pienamente funzionante anche in macchine datate ed inoltre nel forum di ubuntu.it si può avere tutto l’aiuto possibile.

  6. thanks2world Reply

    Il mito della funzionalita’ con macchine datate deve essere sfatato perche’ con le migliorie grafiche apportate con tanto di fronzoli vari (rincorrendo Mac e Windows) hanno reso anche questa distribuzione pesantina per le macchine piu’ vecchie. Ho le prove e non cercate di convincermi diversamente, su un PIII 1Ghz 512Mb 20Gb ho installato Windows XP e non ho aggiunto nulla (lasciato all’os il compito di rilevare i driver corretti) … la macchina lavora piu’ che dignitosamente, successivamente ho installato Ubuntu 7.10 e non mi sembrava un fulmine, anzi. PEr quanto riguarda la facilita’, si e’ vero, Ubuntu si installa facilmente ma metterci le mani dentro e’ un’altro paio di maniche. Mi dispiace, ancora non e’ intuitivo e facile da configurare come Windows.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.