Leggo con gioia questo articolo pubblicato su Webnews che riguarda un applicativo storico della Microsoft che non ho mai veramente apprezzato conosciuto come Microsoft Works.

E’ nato come fratello minore di Microsoft Office, una alternativa low cost che pero’ secondo me non sarebbe mai dovuta nascere, tutto sommato era meglio tagliare gia’ dall’inizio funzionalita’ alla suite principale e renderla light.

Con Works sono stati introdotti nuovi formati che hanno causato non pochi problemi nel tempo … “come si apre il file .wks?” Quanti hanno utilizzato questo applicativo in passato per poi rendersi conto dei limiti e passando a soluzioni migliori hanno trovato problematiche nella conversione?

Oggi Microsoft introduce Office Starter 2010 che e’ appunto una versione ridotta della suite Office, facilmente upgradabile e supportata anche da inserzioni pubblicitarie.

Probabilmente puo’ essere una buona iniziativa anche se oggi diversamente dall’epoca florida del Works c’e’ il sempre piu’ apprezzato OpenOffice e le alternative online come per esempio Google Documents.

Microsoft secondo me dovrebbe preoccuparsi di piu’ di questi concorrenti piuttosto che tentare di invogliare ad una versione light di Office.

E’ abitudine soprattutto nell’utenza domestica scaricare da internet versioni pirata ed in quella aziendale si sta’ facendo strada OpenOffice, qual’e’ quindi il target di questa versione?

Siete invitati a confrontarvi qualora abbiate ulteriori info da condividere …

Written by Alberico Schiappa

Ciao, spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti chiedo un click per aiutarmi a condividerlo sui Social Network e se puoi, di commentarlo con le tue esperienze e suggerimenti...

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.